HOME | D'Annunzio | Santu lussurgiu | Il paese e la gente | Quattro liriche | Guelfo della Gherardesca | Le foto |
 

 
 
di Gabriele D'Annunzio
 
Per la tragedia "Più che l'amore" 1905,trasse da Santu Lussurgiu il personaggio di Rudu homine de abbastu,
Il vulcano, il cratere spento, il nome stesso del paese, la parlata sarda accesero la fantasia del poeta.

 

In una lunga battuta del personaggio principale (Corrado Brando) vi è una affettuosa e incisiva rappresentazione del paese.

"Ti duole di ritornare lassù a Santu Lussurgiu, al tuo vulcano nericcio, dove ti trovai? Sei nato dentro un cratere spento, che si ridesterà. Che fiera culla, Rudu! Non ti sta nel cuore? Fra il Logudoro e l'Arborea, tra i sepolcreti giganteschi delle più antiche stirpi, tutta chiusa in una chiostra di basalto e aperta soltanto a ostro-libeccio, al soffio dell'Africa. Sembra la figura espressiva del più maschio fato. Ti ricordi quando ascoltavamo il vento d'agosto che portava gli stormi rossi allo stagno di Cabras? Io ti dissi: - Vieni con me, "homine de abbastu,, - Tralasciammo d'esplorare la miniera esausta sul Montiferru per seguire la vocazione d'oltremare. Ora va, tornatene lassù; e in ogni primavera, quando la tua tanca s'empie d'asfodeli, accendimi un fuoco di lentisco sopra un nuraghe per memoria e non mi dimenticare nei tuoi canti.....Ma tu sei ancora capace di cantare con una voce più ferma in un supplizio più crudo, se io te lo comando; e tutta la tua razza io la sollevo in te, con tutti i suoi eroi dormenti. Come tanta forza e tanta fede si possono disperdere prima d'andare al segno?......."

GABRIELE D'ANNUNZIO

 

 

 

 

Questa è una immagine del paesaggio montagnoso in mezzo al quale si trova Santu Lussurgiu. I parossismi dell'antico vulcano, che sovrasta con la sua mole spenta ed ormai placata la regione del Montiferru, hanno lasciato le loro tracce eloquenti in tutta questa terra, che appare così dovunque travagliata ed indocile, per effetto delle remote e millenarie convulsioni.
 
webmaster: francesca@schibot.org
HOME | D'Annunzio | Santu lussurgiu | Il paese e la gente | Quattro liriche | Guelfo della Gherardesca | Le foto |